Visite guidate ai roccoli

Tre appuntamenti gratuiti alla scoperta dei roccoli di Miragolo e Somendenna

Visite guidate ai roccoli

Miragol è un nome celtico derivante da “mor”, “mawe”, “mir”, voce che significa "monte". Il suffisso -agol è un diminutivo. Il toponimo Miragol significa perciò "piccolo monte". Qui si trovano angoli di storia che,
nonostante la loro semplicità, hanno un grande misticismo.
Gli agglomerati di case dei due Miragoli danno origine a varie contrade con casolari contadini, spesso isolati, ed edicole votive, tracce di un vicino passato rurale, di una bellezza di altri tempi. Una quota considerevole di terreno è rimasto ancora incolto, il verde dei prati circonda le abitazioni e presenta dei Roccoli alcuni ancora in perfette condizioni.
I roccoli collocati tendenzialmente in posizione panoramica, spiccano per rarità e unicità di forme e vengono guardati con stupore. Eppure solo pochi ne conoscono l’origine e il senso. La loro bellezza un tempo era solo funzionale, poiché la forma del manufatto e la disposizione degli arbusti avevano uno scopo preciso. Allo stesso modo la loro funzione - la cattura degli uccelli - è oggi per molti associata alla caccia come hobby egoistico e anti-ecologico, mentre un tempo era una pratica basilare per procacciarsi il cibo.
Tre appuntamenti gratuiti, promossi dal comune di Zogno, per riscoprire questa antica tradizione orobica, brembana e zognese a testimonianza di un momento storico culturale, nonché economico delle contrade
del territorio.
Il percorso ad anello di facile percorrenza è in programma per domenica 23 giugno, 21 luglio e 1 settembre.
Ci si ritrova sulle alture di Zogno, alla scoperta della via dei Roccoli dei Miragoli e Somendenna.
L’escursione di tutta la giornata con accompagnatore di media montagna porterà alla scoperta del fascino di questa via, ritrovo e partenza alle ore 9.00 presso la Chiesa di Miragolo San Marco con ritorno previsto per le ore 16.30 circa, sosta con pranzo al sacco. Una giornata da trascorrere all’aria aperta tra il verde dei prati e dei boschi per meravigliarsi alla vista dei roccoli ancora agibili o lasciarsi andare all’immaginazione per ricostruire con la mente quelli di cui restano solamente le tracce.
La partecipazione è gratuita, previa prenotazione obbligatoria entro il venerdì antecedente l’iniziativa (mail:elena@emozioniorobie.it – SMS Whatsapp 3485423481). Posti limitati.
Per maggiori informazioni: www.zognoturismo.it